cover-image

Clubhouse è un'app di social media a cui puoi accedere solo su invito e consente agli utenti di avviare o accedere a "Stanze" o chat room solo audio con amici, follower o il pubblico in generale. Per partecipare all'app, gli utenti devono disporre di un iPhone e ricevere un invito da un membro di Clubhouse.

Già nel 2020, potresti aver sentito i tuoi influencer preferiti parlare di una misteriosa nuova app di social media chiamata Clubhouse. Ma, a meno che tu non abbia un enorme seguito online, potresti avere avuto accesso all'app solo ora.

Fino a pochi mesi fa, Clubhouse era una piattaforma in cui celebrità di grandi nomi, leader aziendali, investitori della Silicon Valley e alcuni dei principali influencer globali del web potevano avere chat di gruppo audio senza censure sulle loro vite, hobby, lavoro o industrie.

Ora, mentre Clubhouse (solo su invito) continua a ottenere la fama dei media e di un numero crescente di utenti, non necessariamente celebrità, potresti chiederti: "Che diavolo è? E come entro in azione? "

Di seguito e nei prossimi capitoli, spiegheremo da dove proviene Clubhouse, che cos'è in realtà e i pro e i contro del suo utilizzo nella tua strategia di marketing.

Clubhouse è stato lanciato nel marzo 2020 da Paul Davison, che in precedenza ha lavorato per aziende come Pinterest e Google, e Rohan Seth, un ex ingegnere di Google. Secondo un post di Davison e Seth, Clubhouse è stato creato dopo una manciata di esperimenti di app sui social media.

"Dopo molte iterazioni nello spazio audio, abbiamo lanciato Clubhouse nel marzo dello scorso anno", hanno scritto i co-fondatori. "Il nostro obiettivo era creare un'esperienza sociale che sembrasse più umana, dove invece di postare, potevi riunirti con altre persone e parlare. La nostra stella polare era creare qualcosa in cui poter chiudere l'app alla fine della sessione sentendoti meglio di l'hai fatto quando l'hai aperto, perché hai approfondito amicizie, incontrato nuove persone e imparato ".

Inizialmente, Clubhouse è stato commercializzato per influencer di alto livello, celebrità, investitori della Silicon Valley e leader di pensiero del settore, ma recentemente è stato aperto a un pubblico più generale. Alcuni dei primi utenti di alto profilo dell'app includono Drake, Daymond John, Elon Musk e Oprah Winfrey. All'inizio, questi importanti utenti sono stati ascoltati chattare in Rooms in relazione ai loro interessi, hobby, cause o settori.

Nonostante l'esclusività di Clubhouse, è stata valutata $ 100 milioni e ha ricevuto un investimento di $ 12 milioni da Andreessen Horowitz entro un anno dal suo lancio.

Più di recente, Clubhouse ha iniziato a dare accesso a un pool più ampio di utenti consentendo a ogni nuovo membro di invitare due amici propri. Ciò ha portato la base di utenti a passare da 600.000 utenti attivi a dicembre 2020 a oltre 10 milioni di oggi.

"La scorsa settimana, due milioni di persone in tutto il mondo - musicisti, scienziati, creatori, atleti, comici, genitori, imprenditori, operatori di borsa, leader senza scopo di lucro, autori, artisti, agenti immobiliari, appassionati di sport e altro ancora - si sono rivolti a Clubhouse per parlare, imparare, ridere, intrattenere, incontrare e connettersi. È la cosa più eccitante di cui abbiamo mai fatto parte ", ha scritto il team di Clubhouse in un post sul blog del 24 gennaio.

Perché la maggior parte di chi si occupa di marketing sta imparando a conoscere Clubhouse?

Come accennato in precedenza, Clubhouse era inizialmente destinato a "élite" del settore di alto profilo, come celebrità, amministratori delegati e influencer online di alto livello. Per un po 'di tempo, questi tipi di utenti erano gli unici che potevano inviare e ricevere inviti da Clubhouse. Oltre alla natura di solo invito dell'app, è disponibile solo per gli utenti di iPhone.

Mentre l'esclusività iniziale di Clubhouse lo rendeva interessante e allettante per l'utente quotidiano dei social media, ha fatto crescere la consapevolezza dell'app e la base di utenti a un ritmo lento ma costante.

Ora che l'app è diventata più accessibile agli utenti dei social media, sta acquisendo maggiore consapevolezza online e attraverso i media. In questo momento, i professionisti del marketing stanno anche iniziando a chiedersi se e come potrebbero utilizzare Clubhouse - o qualcosa di simile - nella loro strategia.

In effetti, molti professionisti, leader aziendali e membri senza scopo di lucro possono già essere ascoltati parlare in Rooms che discutono di un argomento correlato al loro marchio, settore o missione.

Oltre ai professionisti del marketing, anche le principali società di social media stanno cercando di trarre vantaggio dalle tendenze dei social media audio di Clubhouse.

Poco dopo che il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha parlato in una Clubhouse Room, il New York Times ha riferito che la sua società di social media stava presumibilmente costruendo una piattaforma audio simile. Nel frattempo, Twitter ha appena iniziato a distribuire Twitter Spaces, una funzionalità audio drop-in con la sua app, a un piccolo gruppo di beta tester.

Al momento, Clubhouse sembra un modo promettente per fare rete e costruire una comunità online, e il suo formato social audio è già stato adottato dai concorrenti. Tuttavia, in un momento in cui vediamo una manciata di nuove piattaforme online ogni anno, Clubhouse è davvero un punto di svolta nello spazio dei social media?

O è solo un'altra app troppo pubblicizzata su cui non dovresti sprecare i tuoi sforzi di marketing?

Nelle prossime settimane analizzeremo più in dettaglio la piattaforma e, insieme, ne scopriremo i pro e i contro.

Se hai domande o bisogno di maggiori informazioni contattaci invia una mail seguici sui social invia segnali di fumo


Ti è piaciuto l' articolo? Condividi ❤️